11 febbraio 2021

Solita giornata con Nora. Sto cercando di introdurre l’abitudine della passeggiata dopo pranzo e oggi ho fatto un bel giro con la piccola che si è a addormentata nel nuovo passeggino. Non c’ è niente di nuovo da segnalare.

Ora mi metterò ancora a studiare qualcosa sulle simmetrie. Voglio approfondire alcuni aspetti del teorema di Noether, che lega le simmetrie ai principi di conservazione in fisica. E’ uno dei risultati più rilevanti della fisica-matematica del secolo scorso, con grandi conseguenze e applicazioni in molte situazioni diverse. Fu formulato da Emmy Noether, una grande matematica: la più grande del ‘900 secondo il necrologio che scrisse Einstein alla sua morte.

Anche la sua storia sarebbe da approfondire. Nonostante abbia la vorato con i due più grandi matematici del suo tempo, David Hilbert e Hermann Weyl (nelle foto sopra con lei) e abbia prodotto una serie di risultati importanti (non solo il teorema che porta il suo nome) non riuscì mai a conquistare una cattedra universitaria retribuita nel suo paese, la Germania, e non tanto perché era di origini ebraiche, ma perché era una donna. Per molti anni non le fu nemmeno ufficialmente concesso il permesso di insegnare, semplicemente perché era una donna. Tenne corsi all’università di Gottinga solo perché si presentava come sostituto di David Hilbert, che era uno dei boss della facoltà di matematica e la aveva chiamata a collaborare, ma anche lui non riuscì a convincere i professori uomini ad ammetterla come collega. Si racconta che reagì al rifiuto del senato accademico dicendo che quella era un’università, non un gabinetto pubblico e quindi non aveva senso discriminare sul sesso, ma non fu ascoltato. Alla fine, quando i nazisti presero il potere e scacciarono gli ebrei dalle scuole, anche lei dovette scappare in America e vi morì un paio d’anni dopo, nel 1935 a soli 53 anni. Un a bella biografia non troppo lunga si trova qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.